Trucchi avanzati & Segreti delle scommesse

Scambio di Scommesse

Lo scambio di scommesse (betting exchange) è come qualsiasi altro scambio: è un luogo dove gli oggetti possono essere comprati e venduti. Non scommetti contro l'exchange, come quando scommetti contro un bookmaker, ma scommetti contro gli altri utenti del sito di exchanges.

La terminologia può a volte essere diversa, ma i principi cardine sono come quelli degli scambi sui mercati finanziari. E poichè gli scambi di strumenti finanziari sui mercati ha migliorato l'efficienza dello scambio di azioni, opzioni e altre tipologie di titoli, così i betting exchanges sono risultati un successo nel mondo delle scommesse on line.

Quando entri in un sito di betting exchanges, vedi una serie di quote con indicato il corrispettivo volume. Queste quote rappresentano l'offerta fatta dagli altri partecipanti all'exchange. Qui di seguito ti mostriamo una tipica situazione, che rappresenta l'offerta che fa il mercato sulla vittoria del Brasile nella Coppa del Mondo:

Tabella che mostra gli exchanges e le loro quote e volumi.
  Back Lay
Quote 4.70 4.80 5.00 5.10
Volume (€) 2,000 1,000 500 3,000

Puntare su un risultato

Puoi puntare sulla vittoria del Brasile ad una quota di 4.80 e vincere al massimo EUR 1,000. Questo significa che gli altri membri del sito di exchange ti stanno offrendo quote di 4.80, ognuno per un certo ammontare, la cui somma è EUR 1.000.

Se vuoi puntare sul Brasile,, 4.80 è il miglior prezzo che puoi ottenere al momento. Se scommetti EUR 200 a questa quota, la tuo scommessa sarà immediatamente pareggiata, e sei a posto! Puoi inoltre inoltrare un'offerta a delle quote più alte, per esempio supponiamo che tu voglia scommettere EUR 200 ad una quota di 4.90. Questa quota quindi resterà esposta nell'exchange finchè qualcuno non la accetta.

Quando gli EUR 200 scomessi a 4.80 sono stati pareggiati, i 200 euro sono stati bloccati sul tuo conto. Se il Brasile diventerà campione del mondo, riceverai questa somma indietro più il profitto sulla scommessa. EUR 200 x (4.80 – 1) = EUR 760. In caso contrario, hai perso la scommessa e i EUR 200 sono pagati alla controparte dell'exchange.

L'exchange non è la tua controparte nella scommessa. A loro non importa se tu vinci o perdi. Quello che loro forniscono è semplicemente un efficiente ed anonimo meccanismo per inserire e pareggiare offerte su scommesse ed un meccanismo che ti assicuri di essere pagato in caso di vincita. Quando scambi una scommessa con qualcun altro, la loro potenziale perdita della scommessa viene detratta dal loro conto dell'exchange e congelata dall'exchange fincè la scommessa non viene regolata, in modo da garantirti il corretto pagamento della vincita.

Noterai che ci sono quote offerte per puntare sul Brasile a 4.80 e 4.70. Supponiamo il caso che tu voglia puntare un totale di EUR 2,000 sul Brasile. Puoi quindi piazzare EUR 1,000 a 4.80 e alti EUR 1,000 a 4.70. In totale hai piazzato EUR 2,000 ed hai una quota media di 4.75.

A volte il volume giocabile al prezzo migliore è abbastanza basso. Per questo è utile sapere quali sono i secondo e terzo miglior prezzo disponibili sul mercato. Se vai col puntatore del mouse nelle tabelle delle quote dell'exchange, vedrai esposti i tre migliori prezzi.

Bancare (puntare contro) un risultato

Quando la tua scommessa di EUR 200 a quota 4.80 è stata pareggiata, una o più persone hanno assunto la posizione contraria. Mentre tu hai puntato sul Brasile, loro hanno puntato contro (lay) la vittoria del Brasile.

Tu puoi fare lo stesso, scommettendo contro il verificarsi di un risultato. Questa è una cosa che non puoi fare nei siti dei normali bokmakers ed è anche uno dei maggiori vantaggi dei siti di scambio di scommesse.

Quando punti su un risultato, vorresti che le quote fossero più alte possibile. Al contrario, quando punti contro (bancare) un risultato, preferisci offrire quote il più possibile basse a chi punta. Quindi nella situazione descritta sopra, la migliore possibilità, date queste quote, è bancare il Brasile alla quota di 5.00. Potresti anche offrire quote minori, ma la tua offerta inizialmente non verrebbe accettata da nessuno.

Supponiamo che tu banchi per EUR 50 alla quota di 5.00. Se il Brasile perde, otterrai il denaro di colui che aveva puntato sulla vittoria, e quindi avrai una vincita netta di 50,00. Se invece il Brasile vince, dovrai pagare a lui la vincita netta di EUR 50 x (5.00 – 1) = EUR 200.

Quindi l'ammontare di denaro che metti a rischio è di EUR 200, e in caso di vincita il guadagno netto è di EUR 50. Infatti quando banchi la vincita del Brasile ad una quotadi 5.00, è come se puntassi sulla non vittoria del Brasile ad una quota di 1.25 = ((200 + 50)/200).

Pagamento di commissioni e quote depurate dalle commissioni

I siti di scambi di scommesse guadagnano imponendo una piccola tassa sulle scommesse piazzate. Le regole variano da exchange a exchange, ma di seguito diamo un esempio della modalità più diffusa: chi perde la scommessa non paga niente, e a chi vince viene applicata una tassa percentuale sull'importo della vincita, per esempio 5%.

Tornando alla scommessa di EUR 200 a quota 4.80, la tassa pagata sarebbe zero in caso di scommessa persa, e invece il 5% di EUR 760, cioè EUR 38, se la scommessa è vinta. La vincita netta, detratte le commissioni, ammonta quindi a EUR 722. E così la tua quota netta non è 4.8 ma in realtà 4.61 ( = (200+722)/200 ).

Quindi con una commissione del 5%, 4.61 rappresenta la quota depurata da tasse, che corrisponde ad una quota esposta nel sito di 4.80. Quando confronti le quote degli exchanges con quelle dei bookmaker, dovresti considerare queste commissioni, poiché ai bookmakers non paghi commissioni. In modo simile, diversi exchanges hanno diversi livelli di commissioni, quindi può capitare che un exchange abbia migliori quote offerte senza tener conto delle commissioni e invece un altro può risultare migliore decurtando le quote esposte delle commissioni.

Tu puoi verificare le quote depurate dalle commissioni. Semplicemente registrati col profilo Basic e quindi inserisci le tue commissioni nei vari siti di exchanges. Se non sei registrato, puoi lo steso farlo, guardando le commissioni di default che noi abbiamo impostato. Mostriamo inoltre i prezzi a cui bancare al netto della commissioni. Se scegli di vedere lq quote depurate dalle commissioni, la tabella sopra risulterà come segue:

Tabella che mostra gli exchanges e le loro quote e volumi.
  Back Lay
Quote 4.52 4.61 5.21 5.32
Volume (€) 2,000 1,000 500 3,000

Mentre le regole sulle commissioni variano, due caratteristiche sono comuni ai siti di exchanges:

  • Le commissioni diminuiscono in base all'ammontare delle scommesse. Normalmente l'ammontare richiesto per avere commissioni ridotte è abbastanza alto.
  • La commissione è calcolata sulla vincita netta su un mercato. Ipotizziamo che tu punti sulla vittoria del Brasile e che più tardi tu banchi il Brasile. Alla fine avrai una vincita ed una perdita. Supponiamo che il Brasile vinca, che la tua vincita sulla puntata sia di EUR 100 e che la tua perdita sul bancare il Brasile sia di 80 Euro. Tu non pagherai una commissione percentuale sulla vincita di 100 (che sarebbe il 5% di 100, cioè 5 euro) ma solo sulla vincita netta di EUR 20, per esempio se fosse 5%, EUR 1.

Se scommetti con un exchange, dovresti prima controllare bene le esatte regole sulle commissioni.

Probabilità e valore

Qui vi mostriamo come, basandoci sulle quote dei bookmaker, si calcolano le probabibilità espresse da tali quote. Il calcolo è fatto su un evento con tre possibili risultati, come una partita di calcio che può finire con 1 (vittoria in casa), X (pareggio), or 2 (vittoria fuori caso), ma il ragionamento può essere ritenuto valido in generale. L'unica condizione è che i possibili risultati, per i quali vengono fatte le quote, siano reciprocamente eslcusivi e coprano effettivamente tutti i possibili risultati per un dato evento.

Il calcolo precedente indica come ottenere le probabilità intrinseche nelle quote dei bookmaker. Ovviamente queste stime possono non essere corrette, ed è proprio quando voi giudicate che le probabilità sono diverse che c'è la possibilità di fare una buona scommessa.

Punto 1 – Calcolo del profitto dei bookmaker

Come prima cosa calcoliamo quello che possiamo chiamare indice del profitto dei bookmaker. Esso mostra quanto il bookmaker incassa in termini di puntate quando effettua il pagamento di €1. Se quota[1] è la quota (in formato Europeo) per una vittoria in casa, cioè il pagamento per una puntata di €1 bet, tallora 1/quota[1] rappresenta l'esborso del bookmaker per un pagamanto di una scommessa da €1 sulla squadra di casa. Per calcolare quanto il bookmaker deve incassare per pagare $1 qualunque sia il risultato (assumendo di puntare su i tre possibili risultati, 1, X, 2) si procede in questo modo:

Indice del Profitto = 1 quota[1] + 1 quota[X] + 1 quota[2]

Esempio

Tabella che contiene le quote iniziali per il calcolo.
1 Brasile 1.40
X Pareggio 3.75
2 Inghilterra 5.00
Indice del Profitto = 1 1.40 + 1 3.75 + 1 5.00 = 0.7143 + 0.2667 + 0.2 = 1.181

In questo caso l'indice del profitto dimostra che il bookmaker incassa un totale di $1.181 per ogni $1 pagato in ragione delle vincite.

Punto 2 – Calcolare la percentuale di pagamento dei bookmaker

Se il bookmaker riceve le scommesse nella giusta proporzione, il 'payout share'(inteso come parte dell'importo totale scommesso su quella partita) per i clienti sarà:

Payout share = 100% × 1 Indice del Profitto

Dal 'payout share', si determina l'indice del profitto per il bookmaker come 100% - 'payout share'.

Esempio (a seguire)

Payout share = 100% × 1 1.181 = 84.67%

Punto 3 – Calcolare la probabilità per ciascun risultato

Come passo finale, moltiplichiamo la quota del bookmaker per il 'Payout Share', facendolo ovviamente per ciascuno dei tre risultati possibili. Questa procedura elimina quella parte di quota che rappresenta il profitto del bookmaker, permettendoci quindi di calcolare la probabilità netta.

Ecco il calcolo:

Probabilità[1] = 1 quota[1] × Payout share
Probabilità[X] = 1 quota[X] × Payout share
Probabilità[2] = 1 quota[2] × Payout share

Esempio (continua)

Probabilità[1 – Brasile] = 0.7142 × 84.67% = 60.47%
Probabilità[X – Pareggio] = 0.2667 × 84.67% = 22.58%
Probabilità[2 – Inghilterra] = 0.2 × 84.67% = 16.93%

Somma arrotondato a 100%.

Cos'è una ValueBet?

Il 'Vantaggio' è semplicementeun modo di calcolare matematicamente quanto una quota è 'buona'.Si considerano solo quote e probabilità dei vari esiti ai fini della valutazione finale. Fattori come, posizione in classifica, forma e infortuni non sono presi inconsiderazione, tutto ruota attorno a quote e probabilità.

Il 'Vantaggio' calcolato in riferimento ad un quota è il pagamento previsto per ogni dollaro (o euro) puntato. In pratica, quanto si incassa per ogni dollaro (o euro) puntato. Per calcolare questo valore, si può utilizzare la seguente formula:

Vantaggio = Quota × Probabilità (%) 100

Se il 'Vantaggio' è oltre 1.00, allora la scommessa è definita 'Vantaggiosa'. Questo significa che l'incasso per ogni dollaro scommesso è maggiore di 1,00. Statisticamente, per ogni dollaro scommesso, si otterrà un incasso di oltre un dollaro. In questo modo si dovrebbe riuscire a conseguire una vincita nel lungo periodo, considerando però di conoscere la reale probabilità che un evento si verifichi, cosa impossibile nel caso di un evento sportivo. Nel gioco della roulette, sappiamo benissimo che la probabilità che esca il rosso è 18/37. Ma in una partita di calcio, come Inghilterra - Brasile, possiamo solo fare delle stime sulle probabilità dei possibili risultati e ci sono davvero troppi fattori da considerare per fare previsioni precise.

Esempio

Se riusciste a prendere la quota 5.00 per la vittoria dell'Inghilterra sul Brasile, e gli inglesi avessero il 30% di probabilità di vittoria, le quote avrebbero il seguente valore:

Vantaggio = 5.00 × 30 100 = 1.50

Dato che il valore ottenuto è superiore a 1.00, si tratta di una Valuebet. In altre parole, statisticamente, si vinceranno solo tre scommesse su 10, ma ogni volta si incasserà 5 volte la posta; $15 per una puntata base di $1, con una media di 1.5 per ogni scommessa, valore che rappresenta il Vantaggio teorico ottenuto.

Utilizzo delle ValueBets

Le ValueBets rappresentano un metodo per trovare le quote migliori nella grande moltitudine di quote presenti sul sito, un sistema per determinare non solo quali siano le quote più alte per un evento specifico, ma, con riferimento alle probabilità, le migliori in senso assoluto.

Nota che ValueBets con lo stesso valore, ad esempio 1.05, possono avere probabilità differenti. In una scommessa su un outsider, con la possibilità di una grossa vincita, avremo quote alte ma basse probabilità, mentre in una scommessa relativamente sicura, avremo quote basse ma probabilità più alte.

Calcolo di una Surbet

Cos'è una scommessa sicura?

Una SureBet, o scommessa con arbitraggio, è un insieme di scommesse dove hai la certezza di vincere denaro, indipendentemente dal risultato dell'evento su cui hai scommesso. Non puoi perdere.

In BetOnValue, ci occupiamo di due tipologie di SureBets, le 'all-back' Surebets, dove hai la certezza di vincere puntando su tutti i possibili risultati, e le 'back/lay' Surebets (punta/banca), dove hai la certezza di vincere comprando e allo stesso tempo vendendo lo stesso risultato.

All-Back SureBets

Considera una partita di tennis tra Hewitt e Federer, dove due bookmakers, Book 1 e Book 2, offrono le seguenti quote:

A table showing an all-back Surebets odds example.
  Hewitt Federer
Bookmaker 1 3.00 1.40
Bookmaker 2 2.65 1.55

I bookmakers offrono delle quote che sono in qualche modo differenti. Infatti sono così differenti che puoi realizzare una SureBet scommettendo su entrambi i risultati.

Supponi di voler ottenere un guadagno di €100 indipendentemente dal risultato finale.Scommettendo €100 / 3 per Hewitt con Book 1 e €100 / 1.55 per Federer con Book 2, raggiungerai lo scopo. La tua puntata totale sarà:

Probability[2 – England] = 0.2 × 84.67% = 16.93%

A fine giornata, una delle due scommesse è persa e l'altra vinta, ma noncurante di quale vinci, realizzerai in qualsiasi caso un profitto di €100 - €97.85 = €2.15. Un profitto di €2.15 su un ammontare iniziale di €97.85 è un rendimento del 2.2%. Niente male per un investimento con un orizzonte temporale di uno o due giorni.

Nell'esempio sopra, c'erano solo due possibili risultati. Ma le surebets all-back funzionano con qualsiasi tipologia di scommessa, finchè si riesca a coprire tutti i risultati possibili. Per esempio puoi effettuare una surebet su una partita di calcio scommettendo sulla vittoria in casa, pareggio, e vittoria in trasferta.

Punta/Banca SureBets

Riprendiamo lo stesso esempio, ma ora con una scommessa di tipo exchange, che chiameremo Exch. Le quote siano come segue:

Tabella che mostra un esempio di Surebet “back-lay”.
  Hewitt
Bookmaker 1 3.00
Scambio scommesse Back 2.65
Lay 2.75

L'exchange carica di commissioni l'eventuale vincita, supponiamo che sia il 3% del guadagno netto sulla vincita sulla scommessa. Queto vuol dire che le quote nette, cioè depurate dalle commissioni, saranno come segue:

A table showing a Back/Lay Surebets odds example, continued.
  Hewitt
Bookmaker 1 3.00
Scambio scommesse Back 2.60
Lay 2.80

Bancare ad una quota di 2.80 significa che è possibile scommettere sulla vincita di Hewitt e, al netto delle commissioni, sarai chiamato a pagare 1.80 volte l'importo scommesso nel caso Hewitt vinca contro Federer, ma riceverai lo stesso importo giocato se Hewitt invece perde.

Ora ipotizziamo che tu piazzi €100 sulla vittoria di Hewitt con il bookmaker Book 1 ed allo stesso tempo banchi per €100 con l'exchange. Ci sono due possibili risultati:

  1. Federer vince. In questo caso perdi la scommessa con il Book 1, ma ricevi l'importo di €100 della scomessa che hai accettato con l'exchange. Il tuo guadagno netto è €0.
  2. Hewitt vince. In questo caso devi fare un pagamento di (2.8 - 1) x €100 all'exchange, con una perdita di €180. Dal Book 1 tuttavia, ricevi 3 x €100, che significano un guadagno netto di €200 con il Book 1. In totale, hai un profitto netto di €20.

In questo modo non perdi mai e vincerai fino a una somma di €20. Così come con le all-back SureBets, è possibile calibrare gli importi da piazzare nelle due scommesse in modo che il tuo guadagno sia lo stesso indipendentemente dal risultato dell'evento.

Sottoscrizione a BetOnValue a al Calcolatore delle SureBet

In base alla tua sottoscrizione a BetOnValue, le SureBets (scommesse sicure) avranno un ritardo nella pubblicazione. Sempre in base alla tua sottoscrizione, le Surebet back-lay saranno incluse oppure no. Dai un’occhiata ai prodotti che ti offriamo: BetOnValue subscription products.

Per ogni Surebet, troverai un link al nostro Calcolatore delle Surebet. Quando cliccherai in questo link, sarai aiutato a calcolare il corretto ammontare da piazzare per le scommesse (il cosiddetto “stake”, la puntata). Il calcolatore rende possibile calcolare la puntata per la migliore Surebet di quell’evento. Puoi comunque anche fare il calcolo utilizzando le quote di altri bookmakers, laddove possono essere più basse, ma per qualunque ragione potrebbero interessarti di più, ad esempio perché hai denaro a sufficienza in un determinato conto o perché hai la possibilità di puntare un importo più alto (alcuni bookmakers limitano gli importi per le puntate). Il Calcolatore delle Surebet può persino fare questi calcoli basandosi sulla valùta che utilizzi in un determinato conto e sulla commissione che paghi per i siti di exchange (scambio-scommesse).

Attenzione

Per approfittare delle Surebets, devi esserti registrato in tutti e tre i bookmakers.Il calcolo non tiene conto delle spese addebitate per il trasferimento del denaro da e verso i bookmakers. Esiste anche il rischio che le scommesse vengano annullate dai bookmakers dopo che sono state accettate dagli stessi. Inoltre alcuni bookmakers richiedono che tu scommetta su più di un evento per accettare la tua scommessa.

Strategia delle Surebet (scommesse sicure)

Introduzione

Questa breve guida sull’arbitraggio nelle scommesse potrà aiutarti a iniziare e sviluppare buona pratica nella tua attività con le scommesse. Non può certo considerarsi esaustiva: imparerai molto strada facendo, dalla tua stessa esperienza e parlando eventualmente con altre persone. Fai attenzione e scommetti con criterio!

Questione di Velocita!

Le SureBets (scommesse sicure) vanno e vengono. In particolare le SureBets in cui sono coinvolte quote che vengono dagli “exchanges” (scambio scommesse) sono molto volatili e possono scomparire in un batter d’occhio. Quindi bisogna essere molto veloci!

Per prima cosa, ti servono delle informazioni veloci. Il nostro prodotto “SureBet Pro” è progettato per questo. Noi segnaliamo le nuove SureBet immediatamente dopo aver ricevuto ogni cambio di quota dai bookmakers e istantaneamente le pubblichiamo sul nostro sito. Le pubblicazioni si basano sulla più veloce acquisizione di dati disponibile.

Si faccia attenzione sul fatto che questo tipo di aggiornamento, malgrado sia il migliore nel settore, non è del tutto in tempo reale e la velocità di aggiornamento varia da bookmaker a bookmaker, in base al modo in cui possiamo accedere al loro sistema di quote. Noi abbiamo un team che lavora appositamente e continuamente per aggiungere nuovi bookmaker e migliorare la velocità di acquisizione di quote dai bookmaker già disponibili.

Piazzando le scommesse, imparerai velocemente a far pratica. Alcune semplici avvertenze sono:

  • Tieni le informazioni del tuo account in un singolo posto che abbia facilità di accesso.
  • Tieni le finestre dei bookmakers aperte per un accesso veloce.
  • Verifica sempre il bilancio del tuo account prima di piazzare la prima scommessa, al fine di evitare di dover fare un deposito nel bel mezzo della costruzione di una SureBet. Potresti anche aver ad esempio superato il limite giornaliero o mensile della tua carta di credito e quindi non poter fare il deposito.
  • Controlla gli orari di inizio degli eventi e non tentare di piazzare una SureBet immediatamente prima dell’inizio dell’evento, perché non ti rimarrebbe tempo in caso dovesse accadere qualcosa di inaspettato.
  • Non spremerti troppo! Quando sei stanco, prenditi una pausa o fermati. Potresti fare degli errori e rischiare di perdere ciò che hai accumulato in diverse settimane.

Tieni la Contabilita

Se scommetti per profitto, ti serve sapere se stai avendo successo. L’unico modo per saperlo è tenere una accurata contabilità delle tue scommesse. Per i più comuni casi, con un limitato numero di account, è veramente semplice. Per delle scommesse con arbitraggio, ti servono altri modi per far questo, perché userai un grosso numero di account per questo tipo di attività.

Il miglior modo di procedere è tenere d’occhio le variazioni nei bilanci.

Esempio

  • Tu hai 20 account con un bilancio totale di €10,000 all’inizio del mese.
  • Questo bilancio cresce a €12,000 alla fine del mese.
  • Durante il mese hai fatto depositi netti per €500.
  • Il tuo profitto è dunque di €12,000 - €10,000 - €500 = €1,500.

Quando calcoli il tuo bilancio in un dato momento, potrebbero esserci delle scommesse ancora aperte. L’ammontare puntato deve essere dedotto dal tuo account, quindi queste giocate rappresentano una attività che, se ignorata, sarebbe valutata a zero. Invece, un semplice modo per tenere conto di questo è calcolare il tuo bilancio come se tutte le scommesse ancora aperte fossero annullate con la quota a 1.00. Se si considerano tutte le scommesse aperte come parte di Surebet con un ritorno dello 0%, si fa quindi una stima conservativa, ma c’è anche l’elemento rischio da considerare. A scopi pratici, può essere un buon modo per avere un’idea.

Esempio

In uno dei tuoi account, hai:

  • Un bilancio di €1,500.
  • Una scommessa aperta con una puntata di €200.
  • Una “laybet” (scommessa “banco”) con un rischio di euro €300.
  • Dovresti quindi considerare ciò come il valore totale di €1,500 + €200 + €300 = €2,000 quando calcoli il tuo bilancio totale.

Così come per i depositi netti, il modo corretto è calcolare dal punto di vista dei conti dove il denaro rimane. Così se fai un deposito, non guardare quanto arriva nel conto del bookmaker, ma guarda quanto rimane nel tuo conto in banca (o nella tua carta di credito o comunque nella fonte delle transazioni). E così se fai un prelievo, non guardare quanto rimane nell’account del bookmaker, ma guarda quanto arriva nel tuo conto bancario. In questo modo avrai conto di tutte le transazioni, costi inclusi.

Il rischio delle scommesse annullate (void)

I bookmakers e perfino gli “exchanges” possono annullare (rendere “void”) una scommessa anche dopo che questa è stata accettata. Il tipico esempio sono le quote che vengono mostrare in maniera “obiettivamente errata”. Così dopo che hai piazzato le scommesse che costituiscono una Surebet, averne annullata una significa lasciarsi esposti al rischio di perdere le altre scommesse senza alcuna vincita, nel caso in cui venisse annullata la scommessa vincente! In questo caso il modo più prudente per procedere è quello di piazzare delle scommesse che possano minimizzare la perdita, prendendo la seconda miglior quota che si può ottenere, anche se ciò alla fine si traduce in una “mini-perdita sicura”, piuttosto che una piccola vincita.

Sfortunatamente, molti bookmaker addirittura non notificano il “voiding” (l’annullamento della scommessa) e in questo caso non riuscirai a scoprirlo in tempo. Ciò implica che devi comunque considerare il rischio che qualche scommessa possa essere annullata, prima di piazzare una Surebet.

Se le quote disponibili sembrano palesemente errate, tipico caso in cui il ritorno percentuale di una Surebet è molto alto, fai attenzione. Per verificare i ritorni percentuali delle Surebet, usa la tabella di comparazione quote di BetBrain per vedere quale bookmaker ha le quote eccessivamente alte rispetto agli altri. Queste quote così palesemente alte sono quelle di cui bisogna diffidare.

Chiedere al bookmaker una conferma sulla quota prima di piazzare la scommessa potrebbe essere una buona idea, ma ovviamente significa spesso che perderai la possibilità di piazzare la SureBet perché le quote possono cambiare durante il tempo in cui ti assicuri che tutto sia ok. Ad ogni modo, questo è consigliabile. L’attività di “Surebetting” è costituita da tante piccole vincite accumulate, non da una grossa vincita. E se sei sfortunato dopo un “voiding”, ti occorrerà molto tempo per recuperare la tua perdita. Una possibile azione da prendere è controllare le scommesse che consideri rischiose in termini di “voiding” dopo averle piazzate. Potresti fare questo poco dopo aver piazzato la scommessa. Oppure regolarmente, ad esempio giornalmente dopo che si è avuto l’esito degli incontri.

Gli exchanges tendenzialmente annullano le scommesse meno frequentemente dei bookmakers (in fondo, loro non pubblicano le quote). Comunque, ciò potrebbe sempre accadere. Un esempio potrebbe essere quando scoprono che sono state pubblicate delle informazioni non corrette su un incontro, per esempio un errore nell’indicazione della formazione che gioca in casa o sull’orario di inizio: potrebbero quindi annullare tutte le scommesse e riaprire il mercato. E tu sei gettato fuori! Lo stesso vale per i bookmakers, per cui controlla bene le informazioni dell’evento così come le quote, prima di piazzare le scommesse.

L’ordine di piazzamento delle scommesse

Quando piazzi una Surebet, ovviamente hai bisogno di piazzare in rapida successione le scommesse che la compongono, per evitare di cadere in una variazione di quote. Puoi realizzare ciò aprendo tutte le pagine dei bookmaker, creando le volgarmente dette “bollette” (betting slips) e inserendo l’ammontare da piazzare in ogni “bolletta”, procedendo così fin quando non sei pronto a confermare la prima scommessa.

L’ordine di piazzamento delle scommesse è certamente NON irrilevante. Inizia sempre piazzando la scommessa (o le scommesse) che meno facilmente verranno accettate. L’importo della giocata è di basilare importanza in questo frangente.

Molti bookmakers (e tutti gli exchanges) annunciano il volume accettato/disponibile per le scommesse nel betting slip (nella “bolletta”) o comunque nell’ultima fase prima di confermare la scommessa, ma molti altri non annunciano il limite prima di piazzare la scommessa. Così potresti trovarti nel caso in cui hai piazzato una parte della Surebet ma hai la possibilità di piazzare (ad esempio) solo metà della giocata dall’altra parte. Per evitare questo, inizia con il piazzare la scommessa che ha il maggior rischio di avere delle limitazioni nell’importo da poter piazzare.

Per le scommesse che coinvolgono solo exchanges, inizia piazzando quella con la minore disponibilità, perché questa ha maggiori probabilità di scomparire durante il processo di piazzamento delle varie componenti della SureBet.

Depositi e prelievi

Le transazioni possono potenzialmente mangiare buona parte del tuo profitto.

Esempio

Supponiamo che vuoi piazzare una Surebet di €1,000 euro con un ritorno dell’1,5%. Se usi tre bookmakers, tutti con una tassa dell’1% sul deposito con carta di credito e del 2% sul prelievo, alla fine avrai perso l’1,52% se dovrai fare depositi e prelievi immediatamente prima e dopo la SureBet:

  • Per ottenere €1,000 in totale nei tre account, tu spenderai €1010.10.
  • I €1,000 cresceranno a €1015 grazie alla SureBet.
  • E dopo aver prelevato il denaro sul tuo conto bancario, rimarrai con €994.70, con una perdita dell’ 1.52%.

Così, approssimativamente, il tuo ritorno sarà pari al ritorno della SureBet meno la somma del costo delle transazioni, quindi 1.5% - 1% - 2% = -1.5%.

Quindi, quando fai depositi e prelievi, cerca di notare le opzioni meno costose. Le carte di credito sono solitamente la modalità più costosa per le transazioni, mentre soluzioni di pagamento online come Moneybookers o Neteller sono spesso più economici. Le tasse per i servizi di deposito/prelievo variano molto da bookmaker a bookmaker.

Potresti essere tentato di pensare che l’esempio proposto sopra significa che il ritorno delle Surebet dovrebbe sempre eccedere la somma delle transazioni per essere redditizio. Ma non è così, se seguirai una migliore strategia nelle transazioni. Ciò comunque significa che devi avere molta liquidità da impiegare.

Esempio (continua)

  • Iniziamo depositando non €1,000 ma €10,000. Incorrerai in un costo di €101 per fare questo, quindi spenderai un totale di €10,101.
  • Adesso piazza la tua Surebet di €1,000 con un ritorno dell’1,5%. Avrai un profitto di €15 e avrai comunque un bilancio che cresce in un account e diminuisce negli altri. Comunque il totale dei tuoi account crescerà a €10,015.
  • Fai di nuovo la stessa cosa il giorno dopo e avrai altri €15. . Ancora, uno dei tuoi account avrà una grande vincita e gli altri decresceranno, ma comunque il totale che avrai negli account sarà di €10,030.
  • Continua così. Ti servirà solo di fare un altro deposito nel caso in cui uno degli account dovesse rimanere a secco. Tuttavia ciò non è molto probabile che accada, giacché le scommesse sono relativamente piccole rispetto ai bilanci iniziali degli account. La probabilità è insomma bassa, come quella di lanciare una moneta ed ottenere per dieci volte di fila la stessa faccia. Quindi concludiamo deducendo che puoi continuare a scommettere senza fare ulteriori depositi.
  • Dopo molte scommesse, supponiamo che il totale degli account sia salito a €11,000.
  • Adesso fai un prelievo di €1,000, portando il tuo bilancio totale al livello iniziale di €10,000. Il costo sarà di €20. Il tuo utile a questo punto, al netto dei costi di transazione sarà di €1,000 - €101 - €20 = €879.
  • Continuando a incrementare il tuo bilancio con l’effettuazione delle Surebet, potrai continuare a fare dei prelievi. Da questo momento è giusto il profitto che sarà diminuito del 2% di costo di transazione. Per ogni €1,000 di profitto che farai, pagherai €20 per avere il denaro in mano.
  • L’ipotesi restrittiva che abbiamo considerato è che si dispone di sufficiente liquidità per non dover mai fare un prelievo fin quando il bilancio non sarà sufficientemente alto al punto da essere sicuri che un prelievo non innescherà un successivo deposito (a breve distanza di tempo) nello stesso bookmaker.
  • Per dirla in breve: non prelevare denaro da un account in cui potresti aver bisogno dopo di ulteriore denaro. E quindi potrai guadagnare denaro anche se i ritorni delle SureBet sono minori rispetto ai costi di transazione!

Uso del SureBet Calculator (calcolatore delle scommesse sicure)

Ecco alcuni suggerimenti per usare al meglio il SureBet calculator (calcolatore delle scommesse sicure)

  • NOTA: Si presume (per convenienza e semplificazione) che nel calcolatore usi il formato delle quote decimale. Appariranno degli errori se avrai la pagina delle SureBet in un altro formato di quote e proverai a usare il calcolatore.
  • Ci possono essere SureBet delle quali non potrai avvantaggiarti, perché ad esempio non hai un account con un dei bookmaker coinvolti. Semplicemente vai nella pagina “I miei bookmakers” e rimuovi questo bookmaker dalla tua lista: scomparirà dalla tabella delle quote, dalla pagina delle SureBet e dal Calcolatore delle SureBet.
  • Iniziamo a ispezionare la pagina delle SureBet dalla cima. La prima SureBet può essere sfruttata o per qualche motivo potrebbe non essere interessante. In ogni caso, dopo averla esaminata, puoi rimuoverla dalla pagina nascondendo tutte le Surebet che coinvolgono una o più delle scommesse coinvolte. Infatti più corta è la lista delle SureBet, più facilmente potrai avere una panoramica. In più, grazie al sistema “push” che pubblica direttamente le SureBet nel tuo browser senza bisogno di alcun refresh della pagina, avrai un sistema molto efficiente per scovare e sfruttare le SureBet.
  • In una SureBet ideale, le quote sono calcolate in modo che il profitto sia identico a prescindere dal risultato dell’evento. Per motivi pratici, abbiamo arrotondato le somme puntate al più vicino valore intero. Ciò significa che i profitti saranno leggermente differenti. Per ogni possibile esito dell’evento, puoi controllare il relativo profitto.
  • La valùta dei profitti è identica a quella scelta per il rischio totale.
  • Nota che nelle lay-bet, l’ammontare menzionato della puntata corrisponde all’ammontare della scommessa che tu accetti: non è il rischio che sopporti. Se stai infatti bancando €200 alla quota di 5.00, il tuo rischio è €200 x (5 – 1) = €800. Per questa ragione, gli ammontari puntati in una SureBet back-lay (punta e banca) non tengono conto del rischio totale.
  • Quando si tratta di exchanges, spesso avrai un limitato ammontare disponibile. Lo stesso accade con i bookmakers che limitano le puntate. In questi casi blocca la puntata della scommessa “limitata” al possibile limite massimo, per avere il calcolo delle altre puntate, incluso il rischio totale.
  • Puoi calcolare le SureBet persino quando le valùte non sono identiche. Aggiorniamo i tassi di cambio costantemente (ogni ora) dalla banca centrale europea. Anche se puoi cambiare in ogni momento i settaggi delle valùte, il valore di default sarà quello indicato nella pagina “I miei bookmaker”.
  • Puoi correggere manualmente il tasso della commissione per gli exchange: il tasso mostrato di default è quello scelto nella pagina “I miei bookmakers”.
  • Puoi anche correggere manualmente le quote. Se scopri che le quote sui siti dei bookmakers/exchange sono leggermente diverse da quelle mostrate su BetOnValue, puoi semplicemente inserire la nuova quota, cliccare su “Calcola” e controllare i profitti.
  • Il calcolatore ti permette anche di provare altre migliori quote disponibili: scegli semplicemente un altro bookmaker dalla lista a discesa. Questo è utile quando ad esempio:
    • Non hai un account (o denaro sufficiente) dove ci sono le migliori quote, ma hai un altro bookmaker con quote disponibili che siano comunque accettabili.
    • Le quote sono cambiate presso il bookmaker con le quote migliori.
    • Le quote sono state aggiornate su BetOnValue mentre stai lavorando sul calcolatore (le quote sul calcolatore rimangono comunque fisse e non vengono aggiornate automaticamente).
  • Se usi il sistema di contabilità potrai anche avere il link per registrare ognuna delle scommesse componenti.